Agenzia delle entrate: chiarimenti sulle detrazioni di imposta per ristrutturazioni edilizie

L’Agenzia delle Entrate, con risposta n. 8 del 19 settembre 2018, ha fornito alcuni chiarimenti in merito Detrazione d’imposta prevista per gli interventi finalizzati al risparmio energetico previsti dalla normativa vigente.

La risposta dell’Agenzia

Con la risposta n. 9 del 19 Settembre 2018, l’ L’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti in merito Detrazione d’imposta prevista per gli interventi finalizzati al risparmio energetico previsti dalla normativa vigente, con riferimento al Testo Unico sulle imposte sui redditi (c.d. “Tuir”, Dpr 22 dicembre 1986, n. 917, ex articolo 16-bis comma 1, lettera h)), relative alle spese sostenute per l’acquisto e il montaggio di un sistema di accumulo collegato ad un impianto fotovoltaico.

La questione

L’Agenzia ha fornito puntualizzazioni relative al caso di un soggetto che aveva richiesto, lo scorso anno, di poter godere della detrazione d’imposta prevista per gli interventi finalizzati al risparmio energetico, a seguito del sostenimento di spese per l’acquisto del montaggio di un sistema di accumulo collegato ad un impianto fotovoltaico, precedentemente installato presso la propria abitazione per il quale non ha mai fruito della prevista detrazione IRPEF, chiarendo il mancato assoggettamento ad alcuna agevolazione e l’installazione ad uso personale e la non commercializzazione dell’energia accumulata.

Il parere

L’agenzia, richiamando il contenuto delL’articolo 16-bis del Dpr 22 dicembre 1986, n. 917, recante il testo unico delle imposte sui redditi (Tuir), il quale prevede che ” dall’imposta lorda si detrae un importo pari al 36% delle spese documentate, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 48.000 euro per unità immobiliare, sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, gli immobile sul quale sono effettuati gli interventi”, dopo le considerazioni richiamate nella risposta, conclude che, per beneficiare della detrazione Irpef prevista dal TUIR per le sopracitate spese d’acquisto e montaggio, appare come necessario che il sistema di accumulo venga installato contestualmente o successivamente rispetto all’impianto fotovoltaico.