PAP (Prodotti Assorbenti per la Persona): chiarimenti dall’Albo per l’attribuzione dei codici CER

pap,Con una circolare, l’Albo chiarisce le modalità di attribuzione dei codici CER derivanti da prodotti assorbenti per la persona, per la categoria 1 (“Raccolta e trasporto rifiuti urbani”)

La problematica

A seguito delle richieste di alcune sezioni regionali dell’Albo, che hanno richiesto chiarimenti in merito alla possibilità di attribuire nella categoria 1 “Raccolta e trasporto rifiuti urbani” i sottoelencati codici dell’EER, derivanti da prodotti assorbenti per la persona (PAP):

  • 15 02 03 – assorbenti, materiali filtranti, stracci e indumenti protettivi, diversi da quelli di cui alla voce 15 02 02 – limitatamente ai PAP, qualificati come rifiuti, diversi da quelli di cui alla voce 150202*, provenienti da raccolte urbane differenziate dedicate e scarti delle attività di produzione di PAP con esclusione dei PAP realizzati con materiali biodegradabili;
  • 18 01 04 – rifiuti che non devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare
    infezioni (es. bende, ingessature, lenzuola, indumenti monouso, assorbenti igienici) – limitatamente ai PAP, qualificati come rifiuti, provenienti da apposite raccolte urbane differenziate dedicate, che non devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni, esclusi in ogni caso quelli provenienti da reparti infettivi e con esclusione dei PAP realizzati con materiali biodegradabili.

I chiarimenti dell’Albo

Al riguardo, alle luce delle indicazioni fornite con il regolamento end of waste ad esso dedicato (DM Ambiente n. 62, del 15 Maggio 2019, recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto da prodotti assorbenti
per la persona (PAP)”) e in particolare l’allegato 1, punto1, il Comitato nazionale ha chiarito che nell’attesa dell’adeguamento delle iscrizioni alle nuove disposizioni introdotte dal D.Lgs 116/2020, anche al fine di garantire un adeguato recupero delle tipologie di rifiuti derivanti da PAP di provenienza domestica, si ritiene che i suddetti codici dell’EER, con le relative limitazioni da riportare nei provvedimenti d’iscrizione, possano essere attribuiti ai fini dell’iscrizione nella categoria 1 “Raccolta e trasporto rifiuti urbani”.

 

Advertising

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali”, dopo gli effetti del DL Semplificazioni del Luglio 2020. Per acquistare la tua copia, clicca qui!