In partenza il programma InvestEu

Entra in vigore il regolamento che istituisce InvestEu, uno dei tre pilastri finanziari del Meccanismo per la transizione giusta verso una Europa economicamente decarbonizzata.

InvestEu

Che cos’è?

Si tratta di un nuovo programma per incrementare finanziamenti su crescita e occupazione, realizzato nel 2019. Sarà valido dal 2021 al 2027.

Esso segue e sostituisce l’attuale FEIS (Fondo europeo per gli investimenti strategici), istituito dopo la crisi finanziaria.

la Commissione e il comitato direttivo dovrebbero riferire annualmente al Parlamento e al Consiglio sui progressi, l’impatto e le operazioni del programma InvestEU per garantire una migliore responsabilità nei confronti dei cittadini europei.

I pilastri del Programma

InvestEu si basa su quattro pilastri:

  • il fondo;
  • il polo di consulenza;
  • il portale;
  • le operazioni di finanziamento misto.

Next generation UE

InvestUE è compreso all’interno del Next Generation EU, il programma di ripresa economico-finanziaria predisposto dalla Comunità, con un budget pari a 750 miliardi di euro.

Quali sono gli obiettivi?

Il programma è finalizzato a riunire i vari strumenti finanziari dell’UE attualmente disponibili, al fine di beneficiare di economie di scala. Tra gli altri: il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), gli strumenti del meccanismo Connecting Europe per migliorare le reti europee nei trasporti energia e telecomunicazioni, i meccanismi specifici del programma per la competitività delle piccole e medie imprese (COSME: “COmpetitiveness of enterprises and Small and Medium-sized Enterprises), nonché le garanzie e i meccanismi specifici del programma per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI).

Inoltre, mira ad ampliare il modello del piano Juncker (utilizzando cioè le garanzie del bilancio UE per attirare altri investitori). InvestEU sarà costituito dal Fondo InvestEU, dal Centro di consulenza per gli investitori UE e dal portale InvestEU.

In generale dovrà promuovere:

  • investimenti strategici, sostenibili e innovativi
  • gestire le difficoltà di liquidità del mercato,
  • gestire le situazioni di investimenti non ottimali
  • sopperire alle carenze di investimenti in settori specifici.

Si tratta di uno dei tre pilastri del Meccanismo per la transizione giusta verso una economia decarbonizzata (Just Transition Mechanism) di cui fanno parte appunto il Fondo per la transizione giusta e il meccanismo di prestito per il settore pubblico.

Entrata in vigore del Regolamento

Il regolamento che va a disciplinare il Programma, il n. 2021/523/Ue del 24 marzo 2021, entrerà in vigore il prossimo 15 aprile, con effetti retroattivi a partire dal primo gennaio di quest’anno. La dotazione è pari a oltre 26 miliardi di euro, accantonati come garanzia nel bilancio dell’Unione.

Il Programma si pone, sotto un profilo finanziare, la mobilitazione di un ingente importo di risorse finanziarie, pari a 400 miliardi di euro, per investimenti sulla UE-28, tenendo conto del principio del “non arrecare un danno significativo”, vale a dire che non devono influire negativamente sugli obiettivi ambientali e sociali dell’Unione.

Advertising

Book

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali”, dopo gli effetti del DL Semplificazioni del Luglio 2020. Per acquistare la tua copia, clicca qui!

 

Formazione

Eroghiamo corsi da remoto sui temi dei rifiuti e delle bonifiche.

Chiedi informazione sui corsi:

  • scrivi su Whatsapp oppure chiama il : + 39 328 767 0207
  • scrivi a: relazioniesterne@stefanosassone.it