PNRR, investimenti per 2,6 miliardi dal MITE

Al via i bandi per l’affidamento delle risorse previste dal Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza (PNRR): plafond finanziario previsto pari a 2.6 miliardi di euro. Si tratta del più grande piano di ripresa progettato dalla Comunità Europea.

L’obiettivo

Obiettivo delle risorse gestite, attraverso alcuni Bandi, dal Dicastero, è principalmente quello di ammodernare e integrare laddove inesistente, il tessuto impiantistico per realizzare gli impianti di gestione dei rifiuti.

In parte sono destinati a Comuni ed Enti d’ambito, in parte a soggetti privati, per la realizzazione di progetti faro di economia circolare per rafforzare e implementare le filiere industriali strategiche e sopperire alla scarsità di materie prime il cui consumo avviene per il 65% proprio nelle città (600 milioni di euro).

I decreti

Il ministero della Transizione Ecologica ha pubblicato i decreti firmati dal ministro Roberto Cingolani con i criteri di selezione per i progetti relativi a raccolta differenziata, impianti di riciclo e iniziative “flagship” per le filiere di carta e cartone, plastiche, RAEE e tessili. Pubblicati il 15 ottobre sul sito del MiTE anche gli avvisi, predisposti con il supporto di Invitalia, per la presentazione delle proposte. Le misure puntano allo sviluppo dell’economia circolare secondo i criteri guida del piano europeo d’azione con l’obiettivo di raggiungere i target europei di riciclo e contribuire fino al 50% al raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione. È aperta dal 30 settembre al 30 novembre 2021 la consultazione pubblica sulle linee programmatiche della strategia nazionale per l’economia circolare.

Inoltre, il decreto relativo all’approvazione del piano operativo per il sistema avanzato e integrato di monitoraggio e previsione stanzia 500 milioni di euro per dotare l’Italia di strumenti tecnologicamente avanzati a difesa del territorio e delle infrastrutture, evitando il conferimento illecito di rifiuti, gli incendi e ottimizzando la gestione delle emergenze.

Per maggiori informazioni

Cliccare qui

 

Advertising

Book

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali IIa Edizione. Cosa cambia con il “Semplificazioni bis” (DL n. 77/2021/)”.

Le “Procedure Ambientali” costituisce il primo volume della nuova collana dal titolo “L’Economia circolare dispiegata”, il visibile filo rosso che lega assieme le diverse monografie che la compongono, ciascuna delle quali è stata sviluppata con l’obiettivo di evidenziare i principi cui dovrebbero essere ispirati i modi di operare di cittadini, imprese, e pubbliche amministrazioni chiamati ad implementarli, i quali possono rendere, se correttamente attuati, “circolare” il nostro sistema economico. Per acquistare la tua copia, clicca qui!

Formazione

Eroghiamo corsi da remoto sui temi dei rifiuti e delle bonifiche.

Chiedi informazione sui corsi:

  • scrivi su Whatsapp oppure chiama il : + 39 328 767 0207
  • scrivi a: relazioniesterne@stefanosassone.it. oppure a relazioniesterne@ambiens.org