Prende il via lo STRIMS

Al via lo STRIMS, ovvero il Sistema di Tracciabilità di Rifiuti Materiali e Sorgenti (STRIMS),previsto dal D.lgs. n. 101/2020. Con esso viene previsto l’obbligo di registrazione in un sito dell’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (ISIN) di taluni soggetti.

Gli operatori coinvolti

Sono obbligati i soggetti che importano o producono a fini commerciali o, comunque, esercitano commercio di materiali o sorgenti di radiazioni ionizzanti, svolgono attività di intermediazione, detengono sorgenti, trasportano materiali o ne gestiscono i relativi rifiuti.

Il contenuto del D.Lgs. n. 101

Il D.Lgs. n.101/2020, entrato in vigore lo scorso 27 agosto, riordina la normativa di settore e stabilisce norme di sicurezza al fine di proteggere le persone dai rischi connessi all’esposizione a radiazioni ionizzanti (in ambito industriale, medico, ricerca e da esposizione a particolari sorgenti di radiazioni naturali). Disciplina, inoltre, la sicurezza degli impianti nucleari, delle installazioni e delle attività in cui vengono impiegate materie radioattive nonché la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi.

Le informazioni da trasmettere

In relazione a tale obbligo, gli Operatori dovranno trasmettere una serie di informazioni sulle operazioni effettuate e dati quali-quantitativi sulle sorgenti oggetto della loro attività.

Informazioni istituzionali

Attualmente su STRIMS è possibile consultare i contenuti pubblici come per esempio notizie e FAQ (sezione “Informazioni Utili” in homepage) e a breve saranno disponibili la procedura di registrazione al sito, i video tutorial di guida e il canale di assistenza via e-mail per gli utenti.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni, cliccare qui.

Advertising

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali”, dopo gli effetti del DL Semplificazioni del Luglio 2020. Per acquistare la tua copia, clicca qui!