Presentato il Progetto PRISMI

Con l’incontro “Le isole minori verso l’autosufficienza energetica: il progetto PRISMI – Promuovere l’integrazione delle fonti rinnovabili per le isole del Mediterraneo”, svolto nella scorsa settimana a Palermo nella sede della Regione di via Generale Magliocco, è stato affrontato il tema dell’autosufficienza energetica delle isole minori.

Il convegno è stato realizzato nell’ambito progetto comunitario, organizzato dal Comune di Favignana, partner del progetto, con il supporto dell’Università Sapienza,

Che cos’è il progetto PRISMI.

Con PRISMI si intende sviluppare una strategia applicabile a tutte le isole minori di cui è capace di stimare e mappare il potenziale energetico rinnovabile a livello locale, e a sviluppare scenari e analisi di fattibilità tecnico-economica.

In particolare, nel comune di Favignana, partner del progetto, verrà svolta parte della fase di sperimentazione.

Il progetto europeo PRISMI (Promoting Res Integration for Smart Mediterranean Islands), finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del Programma “Interreg Med 2014-2020” ha l’obiettivo di accompagnare le isole del Mediterraneo verso l’indipendenza energetica fornendo alle amministrazioni locali la possibilità di stimare il potenziale delle fonti rinnovabili a disposizione e supportarle nella pianificazione della loro transizione da un’economia di dipendenza energetica a modelli sempre più autosufficienti.

PRISMI, che ha una durata di 18 mesi, mira allo sviluppo di una strategia applicativa che sia in grado di valutare e mappare il potenziale rinnovabile a livello locale e sviluppare scenari energetici ed analisi di fattibilità tecnico-economica offrendo alle amministrazioni locali la possibilità di aderire ad un network a cui verranno comunicati i risultati progettuali.

Il Network che sarà realizzato nel corso del progetto consentirà l’adesione gratuita di tutti gli enti, le amministrazioni e le organizzazioni, pubbliche o private interessate ai risultati del progetto e allo svolgimento delle sue attività, permettendo un reale scambio di know how finalizzato all’applicazione di strategie e metodologie innovative e sostenibili ed alla sensibilizzazione delle comunità locali interessate.

Parte delle risorse saranno destinate alla partecipazione, da parte degli enti aderenti al network, ai “Regional engagement workshops”, eventi durante i quali saranno presentati i risultati del progetto e gli utili strumenti predisposti per la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili nelle isole del Mediterraneo.