Quali prospettive per la gestione dei rifiuti nel Comune di Roma?

Tempi duri per la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, che, negli ultimi tempi ha dovuto fronteggiare una rilevante crisi nella gestione dei rifiuti sul territorio comunale. Da ultimo si è aggiunta la proposta ed il monito del Ministro dell’ambiente, Gen. Sergio Costa.

La proposta

Roma, da fine anno, dovrà collocare le mille tonnellate di scarti prodotti ogni giorno, a causa della chiusura dell’impianto di Colleferro. Per tale ragione il ministro Costa ha proposto un centro provvisorio di stoccaggio dove tenere i rifiuti, già trattati, per due o tre anni, che, nei fatti, risulta essere molto simile, secondo alcuni osservatori, ad un impianto di smaltimento definitivo.

Rappresenta una risposta, sebbene approssimativa, alla necessità di chiudere il ciclo di vita dei rifiuti indifferenziati prodotti, in coincidenza con un periodo, non proprio felice, della gestione amministrativa della municipalizzata, AMA, che si occupa dei servizi di raccolta: l’Azienda si è trovata, infatti, con sette amministratori. Si ricorda che la crisi è iniziata ad acuirsi in maniera grave con il blocco degli impianti del Salario e di Rocca Cencia.