Settembre 2021, è tempo della settimana europea dello sviluppo sostenibile

Ben 95 Oltre 95 iniziative già programmate in dieci Paesi europei. Sono questi i primi numeri dell’edizione 2021 della Settimana Europea dello Sviluppo Sostenibile (ESDW) che quest’anno si svolgerà dal 18 settembre all’8 ottobre prossimi, con settimana centrale dal 20 al 26 settembre. L’edizione precedente del 2020 ha registrato complessivamente 4065 iniziative in 25 Paesi.

Il ruolo del MITE

Nell’ambito della manifestazione, il Ministero della Transizione Ecologica è il punto di collegamento per l’Italia (National Focal Point), sviluppato con l’idea di incentivare l’organizzazione di attività che promuovano lo Sviluppo sostenibile condividendole, a livello europeo, su una piattaforma comune.

La ESDW, dunque, intende accrescere la consapevolezza sulle tematiche dello sviluppo sostenibile e dell’Agenda 2030 in Europa ed invita tutti i soggetti interessati, pubblici e privati, a livello nazionale e territoriale a impegnarsi attivamente, con azioni concrete, per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Che cos’è la settimana dello sviluppo sostenibile

La Settimana europea dello sviluppo sostenibile (ESDW) è un’iniziativa per facilitare l’organizzazione di attività che promuovono lo sviluppo sostenibile e rendere visibili questi sforzi su una piattaforma comune. L’Agenda globale 2030 per lo sviluppo sostenibile recentemente adottata e i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) articolano questioni chiave che richiedono un’azione urgente a tutti i livelli e da tutte le parti interessate. L’ESDW contribuisce a questa agenda ambiziosa, universale e trasformativa promuovendo l’organizzazione di attività dal basso che hanno un collegamento tematico e supportano gli SDG. In quanto tale, l’ESDW mira ad aumentare la consapevolezza per l’Agenda 2030 in Europa e invita le parti interessate locali a impegnarsi attivamente con lo sviluppo sostenibile, in generale, e gli SDGs, in particolare.

La strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile

In Italia, l’iniziativa rappresenta anche un’occasione per rendere visibili risultati e iniziative relative all’attuazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS) e delle strategie regionali e locali, organizzate dai soggetti istituzionali e dai portatori di interesse della società civile impegnati nelle sfide ambientali, economiche e sociali per lo sviluppo sostenibile, a partire dagli attori coinvolti nel Forum per lo Sviluppo Sostenibile e nei meccanismi di partecipazione realizzati a livello nazionale, regionale e locale.

Si tratta di un programma strategico che confermi in un orizzonte di lungo periodo il percorso di riforma degli ultimi anni è una esigenza indispensabile. Coerentemente con gli impegni sottoscritti nel settembre del 2015, l’Italia è impegnata a declinare gli obiettivi strategici dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile nell’ambito della programmazione economica, sociale ed ambientale

Come partecipare

Le iscrizioni sono aperte a tutte le tipologie di soggetti (istituzioni, agenzie, centri di ricerca, musei, fondazioni, istituzioni scolastiche, università, imprese, associazioni, organizzazioni non governative, singoli cittadini, ecc.) e iniziative senza scopo di lucro (convegni, workshop, meeting, mostre, progetti, ecc.).

Visita il sito tematico, cliccando qui

Advertising

Book

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali”, dopo gli effetti del DL Semplificazioni del Luglio 2020. Per acquistare la tua copia, clicca qui!

Formazione

Eroghiamo corsi da remoto sui temi dei rifiuti e delle bonifiche.

Chiedi informazione sui corsi:

  • scrivi su Whatsapp oppure chiama il : + 39 328 767 0207
  • scrivi a: relazioniesterne@stefanosassone.it .