Veloce … BIOtrazione

In occasione dei Mercoledì dell’Ambiente, il format via streaming organizzato da Confindustria Cisambiente, dedicato alle tematiche ambientali, lo scorso 10 Marzo, si è tenuto un confronto con il Gestore dei Servizi Energetici (GSE), in cui è stato fatto il punto della situazione sul meccanismo incentivante sulla produzione di biometano per autotrazione, introdotto con Decreto Interministeriale, a tre anni di distanza dall’adozione. Hanno preso parte ENI, le Aziende di Confindustria Cisambiente e il GSE.

Il tema

Durante il confronto si è trattato della frazione organica dei rifiuti solidi urbani (FORSU) che negli ultimi anni ha rappresentato un vero e proprio problema per gli Enti locali. Prodotta prevalentemente in ambito urbano, rappresenta la frazione dei rifiuti raccolti separatamente prodotta, nella maggiore quantità rispetto alle altre, dai cittadini. Si è visto che provoca i maggiori problemi sotto il profilo ambientale e gli impatti più significativi dal punto di vista della gestione da parte dell’affidatario del servizio di igiene urbana.
Tra le modalità che consentono una sua attività di recupero, è apparsa senza dubbio quella della produzione di biometano, recentemente incentivata dal provvedimento del 2 marzo 2018 predisposto su iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso il quale vengono istituiti dei meccanismi di incentivazione funzione di biometano destinato ad autotrazione.
Inoltre questo canale è apparso di significativa importanza proprio perché tra queste matrici organiche rientra a pieno titolo quella raccolta separatamente presso le nostre abitazioni.

Dichiarazione di Stefano Sassone

Nel corso del suo intervento Stefano Sassone ha sottolineato come le imprese dell’Associazione sono in grado di fornire la materia prima principale per la produzione del biometano, con riferimento alla FORSU, svolgendo gran parte di esse l’attività di igiene urbana a favore dei Comuni italiani, sottolineando, dati del GSE alla mano, come il settore presenti una notevole potenzialità. Ad oggi, infatti, solo 16 impianti ricevono gli incentivi previsti dal DM 2 Marzo 2018 (c.d.”biometano), e di questi gran parte alimentati a FORSU.

 

Il programma

Introduzione e conduzione

  • Dott.ssa Lucia Leonessi, Direttore Generale Confindustria Cisambiente

Saluto

  • Avv. Alessandro Della Valle, Vice Presidente Vicario Confindustria Cisambiente

Interventi

  • Dott. Stefano Sassone, Direttore Area Tecnica Confindustria Cisambiente
  • Dott. Crescerzo Pellegrini, Waste to Methane
  • Ing. Michele Viglianisi, Eni SpA
  • Ing. Virginia Palomba, Acqua & Sole Sri
  • Dott. Salvatore Accardo, Catanzaro Costruzioni Srl
  • Ing. Giuseppe Petronio, Promozione e Assistenza alle Imprese GSE
  • Dott.ssa Elisa Stellato, Affari Regolatori GSE

Sessione domande e risposte

Sarà presente il Responsabile Affari Regolatori Ing. Davide Valenzano.

 

La locandina

Questa è la locandina dell’evento:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertising

E’ in libreria e sullo shop-on line di Amazon, il mio nuovo volume dedicato alle “Procedure Autorizzative Ambientali”, dopo gli effetti del DL Semplificazioni del Luglio 2020. Per acquistare la tua copia, clicca qui!