Cop 21: approvata la Dichiarazione di Napoli

Importanti novità sul fronte degli accordi internazionali sul Clima. A Napoli, nel corso della Conferenza degli Stati, è stata approvata la dichiarazione secondo la quale i 21 Stati del bacino del Mediterraneo, assieme all’Ue, a lavorare congiuntamente nei prossimi anni su una serie di obiettivi ambiziosi.

Cop 21 med: gli obiettivi dei Paesi del Mediterraneo per raggiungere gli accordi di Parigi 2015

E’ stata approvata a Napoli, nel corso della Conferenza degli Stati del mediterraneo, la dichiarazione con la quale Ministri, sottosegretari e delegati hanno approvato il documento finale che impegna i 21 Stati del bacino del Mediterraneo, assieme all’Ue, a lavorare congiuntamente nei prossimi anni su una serie di obiettivi ambiziosi.

Le dichiarazioni del Ministro Costa

Il Ministro dell’Ambiente, Generale Sergio Costa ha spiegato che gli obiettivi sono raccolti in quattro temi salienti, per ottenere un futuro di pace, prosperità e sviluppo sostenibile sulle sponde del Mare Nostrum, legati alla tutela dell’ambiente marino e delle regioni costiere.

In particolare i punti dell’accordo sono:

  • il marine litter, il contrasto fino alla completa eliminazione dei rifiuti;
  • il rafforzamento del sistema di aree protette e la tutela della biodiversità;
  • nuove strategie per contrastare i cambiamenti climatici in atto a livello regionale;
  • la proposta di soluzioni di blu economy per un futuro sostenibile.

La roadmap verso un Mediterrano zolfo-free

Infine si ricorda come, nel corso del Vertice, sia stata congeniato un percorso atto a proporre la designazione del Mediterraneo come area a emissioni controllate di ossidi di zolfo.